Netflix, ascoltare le serie tv tipo podcast: studia la funzione audio


La piattaforma streaming potrebbe entrare in competizione con il mondo dei podcast attraverso una funzione che permette di fruire i suoi contenuti con il video disattivato

netflix

Ormai lo sappiamo, è una prassi di Netflix: quello che è probabilmente il servizio di streaming più diffuso e seguito al mondo continua a lavorare sulla piattaforma testando diverse funzioni sperimentali, alcune delle quali attecchiscono e vengono rese permanenti, mentre altre finiscono nel novero dei tentativi. L’ultima in ordine di tempo, secondo le indiscrezioni dei media specialistici americani, sarebbe la sperimentazione di una funzione audio only. Si tratterebbe di una funzione che permetterebbe agli abbonati di seguire le proprie serie e i propri film preferiti senza il ricorso alle immagini, che notoriamente consumano una grande quantità di dati e anche la batteria dei propri dispositivi mobili (la fruzione in mobilità è un altro dei trend su cui punta sempre più la società di Los Gatos).

La modalità solo audio è stata individuata dal sito Xda Developers, che avrebbe individuato delle stringhe di codice relative a questa funzione nell’ultimo aggiornamento Android della app Netflix. In questa versione apparirebbero messaggi come “Conserva i tuoi dati togliendo il video e ascoltando i tuoi show preferiti“, oppure “Il video è disattivato, ma puoi continuare ad ascoltare lo show mentre sei impegnato in altro“. Secondo alcune ipotesi, lo streaming potrebbe puntare a rendere fruibili solo con l’audio alcuni titoli in particolare, come per esempio gli stand up comedy, le cui battute funzionerebbero anche senza video, o magari serie culto come Friends e The Office, che alcuni spettatori sanno praticamente a memoria.

Come anticipato, non è detto che questo esperimento entri poi a far parte effettivamente delle varie funzioni della piattaforma. La svolta, però, aprirebbe scenari interessanti, soprattutto dato che l’intrattenimento audio sta diventando sempre più pervasivo nel mercato degli ultimi anni. Il mondo dei podcast, in effetti, sta crescendo sempre più, in termini di passaparola ma, proprio di recente, anche di popolazione raggiunta. Non è un caso che un altro colosso dello streaming come Spotify si sia lanciato di gran carica nel mondo delle produzioni audio, e così fanno competitor come Audible e Storytel.

Potrebbe interessarti anche





Vai all’articolo Originale!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X