I Digital Design Days tornano online per indicare la rotta


Nuova edizione per l’evento che chiama a raccolta, da remoto, i digital designer che vogliono fare formazione e approfondire icon i massimi esperti internazionali i trend che guidano il settore


I professionisti del design che lavorano nella dimensione digitale hanno tre giorni a disposizione per confrontarsi con punti di vista e case history di livello globale e per fare formazione. Sono quelli offerti dal nuovo appuntamento con i Digital Design Days, online dal  22 al 24 ottobre.

Un evento che si articola tra speech e masterclass per capire in che direzioni va la capacità di immaginare esperienze digitali a vantaggio delle diverse industry e quindi finalizzate a far crescere i brand che intendono scommettere su di esse. La risposta passa dunque ai guri del settore, professionisti che operano in aziende di livello mondiale come Google, Adobe, Instagram, Huawei e molte altre: saranno in collegamento da tutto il mondo, per portare quindi una diversità di visione connessa al contesto professionale di appartenenza ma non solo, perché se gli strumenti sono ormai diffusi ovunque allo stesso modo a fare la differenza è ancora il punto di vista del singolo professionista, influenzato da numerosi aspetti e sempre più votato a tenere in considerazione anche aspetti come inclusione, sostenibilità, ecc.

Confronto e aggiornamento quindi, anche grazie alle masterclass, che spostano il focus su alcuni temi peculiari, come le Instagram stories al servizio delle vendite, lo sviluppo dei sistemi di progettazione per essere sempre al passo con le sfide di oggi, la relazione da valorizzare sempre più tra immagini in movimento e suoni.

L’appuntamento si rinnova quindi, sempre da remoto, come ormai nello spirito del tempo, per quella che Filippo Spiezia, fondatore, direttore creativo e curatore dei Digital Design Days, ha definito “una full immersion per designer, brand manager e professionisti di ogni industria e livello, che sarà possibile vivere live e successivamente rivedere per approfondire anche dopo l’evento”.

Talk e masterclass saranno quindi a disposizione anche dopo la tre giorni in diretta sulla piattaforma live streaming, per permettere agli utenti di rivedere i contenuti in modalità on demand. Per seguire la tre giorni, e usufruire della possibilità di rivedere i talk, bisogna registrarsi per lo Streaming Pass (online sul sito dei Digital Design Days); il masterclass pass invece è pensato per chi vuole seguire appunto i sei appuntamenti dedicati oltre ai contenuti generali dei relatori ospiti. Ma se quella dei creativi è una community bisogna anche creare ponti tra i diversi attori dell’evento, come partecipanti, partner e speaker. Un bridge naturalmente digitale che prende la forma dell’app Say hello, sviluppata proprio in occasione di questa edizione Restart.

Potrebbe interessarti anche





Vai all’articolo Originale!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X