Il difficile rapporto tra Trump e la scienza, ripercorso da un video di Nature


Gli effetti dei quattro anni del presidente su ambiente, salute pubblica e tutto il resto. Quattro anni di mandato riassunti in una manciata di secondi dalla rivista scientifica

Cambiamento climatico? “Sciocchezze”. La Covid-19? “Sto meglio ora che vent’anni fa”. L’approccio di Donald Trump nei confronti dei temi scientifici, anche quelli che hanno maggiori ricadute sulla società, è di certo uno dei punti più dolenti del suo mandato. Secondo le valutazioni degli esperti, le dichiarazioni e le politiche dell’attuale presidente degli Stati Uniti hanno esacerbato la pandemia (che a oggi ha fatto registrare oltre 200mila vittime negli Usa), determinato una netta regressione sul fronte delle norme per la tutela ambientale, così come della salute pubblica, e messo a repentaglio le istituzioni che si occupano di ricerca.

“Come Trump ha danneggiato la scienza – e perché potrebbero volerci decenni per recuperare” è il titolo di un lungo (e giustamente impietoso) approfondimento appena pubblicato dalla rivista inglese Nature. Se proprio non avete il tempo di leggerlo, c’è un video che lo riassume: un riepilogo di tutto ciò che Trump ha fatto alla scienza.

(Credit video: Nature; foto: Getty Images)

Potrebbe interessarti anche





Vai all’articolo Originale!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X