In attesa di No Time To Die, c’è il podcast di James Bond


Il 25esimo film della saga della spia 007 arriverà nelle sale il 13 novembre, ma prima sarà anticipato da una serie audio che, a partire dal 30 settembre, ogni settimana ne svelerà i segreti

In mezzo a innumerevoli rinvii, con tantissimi probabili blockbuster che fuggono da un mercato cinematografico ancora pesantemente compromesso dalla pandemia, No Time To Die rimane stoico nella sua data d’uscita prevista per il 13 novembre. Il 25esimo film della saga di James Bond, l’ultimo interpretato dall’attore Daniel Craig, resiste quindi per ora al fuggi fuggi generale, fedele alle linea dopo aver già traslocato una volta (era previsto inizialmente per la primavera 2020). E a sancire in modo ancora più ufficiale l’intenzione di mantenere quel periodo di debutto, arriva oggi l’annuncio di un’iniziativa destinata a scandire la breve attesa: dal 30 settembre sarà disponibile il primo podcast ufficiale di 007.

La serie audio, che s’intitolerà anch’essa No Time To Die, contempla la voce del critico cinematografico britannico James King che accompagnerà gli ascoltatori alla scoperta del variegato mondo della spia inglese più famosa del mondo: “Ogni episodio si concentrerà sui differenti aspetti dell’immaginario di James Bond, dalla musica ai gadget, dai costumi alle macchine”, si legge nella descrizione ufficiale: “Il podcast rivelerà anche come vengono scelte le magnifiche location e realizzati i numeri degli stunt straordinari”.

Inoltre, si potranno ascoltare interviste esclusive ai membri del cast, da Craig stesso al villain Rami Malek, passando per Léa Seydoux, Lashana Lynch, ma anche per il regista Cory Fukunaga e i produttori Michael G. Wilson e Barbara Broccoli. Il podcast sarà disponibile sulle principali piattaforme audio appunto a partire dal 30 settembre e ogni settimana si potrà ascoltare un nuovo episodio. A fare da accompagnamento, la colonna sonora composta dal celebre Hans Zimmer appositamente per il film, e qui proposta in anteprima esclusiva.

Potrebbe interessarti anche





Vai all’articolo Originale!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X