Microsoft Edge può raggruppare le schede proprio come Google Chrome: ecco come attivare la funzione


La versione di Chrome rilasciata a inizio settembre consente di raggruppare le tab durante le sessioni di navigazione pi confuse ed elaborate. Il cosiddetto “tab grouping” consente di organizzare al meglio le tab in ogni circostanza, e pu essere quando si hanno tante tab aperte contemporaneamente. La stessa funzione presente anche su Microsoft Edge, ma non attiva di default e si pu attivare con una breve procedura che riportiamo nella pagina.

Microsoft Edge il browser predefinito di Windows 10, e in passato era presente solo sulla piattaforma software di Microsoft. Una strategia che, per, non ha dato i risultati sperati: il browser dell’azienda di Redmond soffriva di diversi problemi di compatibilit e, sebbene supportasse le estensioni, non erano molte quelle disponibili ufficialmente. Cos Microsoft ha adottato una strategia coraggiosa e inattesa: ha trasformato Edge eliminando l’app UWP, basando la nuova versione sullo stesso engine di Chrome, Chromium, e offrendo la stessa compatibilit in fatto di estensioni.

Il nuovo Microsoft Edge inoltre disponibile su Windows 7, Windows 8.1, Windows 10, Windows Server e anche su macOS, e dovrebbe arrivare a breve anche su Linux. La nuova versione del browser basata su Chromium dispone inoltre di tutte le funzioni di Chrome, anche se non sempre vengono attivate allo stesso momento. questo anche il caso del nuovo raggruppamento delle tab, con i “Tab Groups” che possono essere attivati attraverso un “flag sperimentale”.

Fra le funzioni presenti nei Gruppi di tab abbiamo la possibilit di: aggiungere una tab a un gruppo nuovo o gi esistente, eliminare la tab dal gruppo, dare un nome o rinominare il gruppo di tab, aprire una nuova tab gi in un gruppo, sciogliere le tab da un gruppo, oppure infine chiudere un gruppo per eliminarlo insieme a tutte le tab presenti. Ma come si abilita la funzione su Microsoft Edge?

Come abilitare il raggruppamento delle schede su Microsoft Edge

La procedura estremamente semplice, e funziona sia se si utilizza un sistema Windows, sia un computer Mac di Apple. Bisogna accedere al browser e nella casella degli indirizzi inserire la riga che riportiamo qui di seguito, premendo Invio:

edge://flags/#tab-groups

In questo modo si accede alla schermata “Esperimenti” che, come segnalato in rosso, presenta una lunga serie di “funzionalit sperimentali”: “Abilitando queste funzionalit, si potrebbero perdere i dati del browser oppure compromettere la sicurezza o la privacy. Le funzionalit abilitate si applicano a tutti gli utenti di questo browser”, scrive l’azienda come monito all’accesso sulla pagina. Con la riga che abbiamo riportato poco sopra si accede sin da subito alla voce desiderata, Tab Groups, che “consente di organizzare le tab in gruppi visualmente distinti”.


Quando la funzione impostata a Default risulta disattivata, quindi per attivare il raggruppamento delle tab su Microsoft Edge necessario selezionare il menu a tendina che riporta Default e impostare la voce su Enabled. Dopo aver eseguito l’operazione possibile premere su Riavvia in basso a destra, cos da abilitare la funzionalit. Una volta riavviato il browser i “Tab Groups” potranno essere creati con un menu apposito cliccando con il tasto destro su una tab.



Vai all’articolo Originale!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X