Android 11, ecco tutte le funzionalità del nuovo SO di Google


Eccoci finalmente giunti al rilascio ufficiale di Android 11, disponibile in queste ore via OTA sugli smartphone Pixel e alcuni OnePlus. Quale occasione migliore per un bel riepilogo delle principali novità apportate dalla nuova release del sistema operativo di Google?

conversazioni

Con Android 11 sarà possibile impostare come prioritari i nostri contatti preferiti; così facendo i loro avatar saranno visibili sulla lock screen, e, in caso dovessero scriverci con la modalità non disturbare attiva, possiamo far sì che questa venga ignorata e ricevere comunque le relative notifiche.

Grazie alle Bubbles, invece, possiamo visualizzare le conversazioni aperte sotto forma di bolla “fluttuante”, in modo da richiamarle il più rapidamente possibile.

registrazione schermo

Android 11 supporta la registrazione nativa dello schermo, e offre un’opzione ad hoc per registrare anche l’audio esterno, catturato dal microfono del device.

recording screen android 11

power menu

Ricche novità anche per il menu power, richiamabile tenendo premuto il tasto di accensione/spegnimento dei nostri dispositivi: oltre alle classiche opzioni per spegnere o riavviare il nostro smartphone ora sarà possibile richiamare Google Pay e controllare i nostri dispositivi smart tramite Google Home.

permessi

Google ha avuto, anche in questa nuova versione del suo SO un occhio di riguardo per la privacy: ora sarà possibile garantire ad una determinata app un certo permesso per una volta soltanto; inoltre il sistema operativo individuerà automaticamente le app non utilizzate da diverso tempo ed effettuerà un reset dei permessi, dunque non appena riapriremo tali applicazioni, queste dovranno richiedere nuovamente i permessi di cui necessitano.

varie

Concludiamo la nostra carrellata ricordandovi che con Android 11 i controlli multimediali sono stati spostati tra i quick settings, ed è presente un tasto dedicato per cambiare rapidamente il dispositivo di output quando stiamo riproducendo un contenuto multimediale, rendendo semplice ed immediata la trasmissione di un brano che stiamo ascoltando tramite cuffie bluetooth verso un altoparlante o viceversa.

Abbiamo poi una nuova organizzazione per l’opzione condividi: fino ad ora, quando volevamo condividere un contenuto, ci trovavamo di fronte diverse icone della stessa app (l’icona di Instagram, ad esempio, compare tre volte per dare la possibilità di pubblicare un’immagine tra le storie, sul nostro feed oppure di inviarla in direct). Android 11 raggrupperà invece le icone delle diverse app e sarà possibile scegliere tra le diverse opzioni di condivisione da un menu a tendina, nonchè “pinnare” la nostra opzione preferita.

A ciò si aggiunge il supporto a tre profili di controller esterni, vale a dire lo Steam Controller Model 1001 ed i controller per Xbox 360, sia wireless che con filo.

features esclusive google pixel

Abbiamo concluso il nostro viaggio tra le novità che l’ultima versione di Android porterà su tutti i dispositivi compatibili. Ma se possedete un device Pixel vi consigliamo di dare un’occhiata a questo articolo, nel quale vi raccontiamo tutte le funzionalità di Android 11 che saranno disponibile esclusivamente sui Google Phone.

 

 

 



Vai all’articolo originale!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X