NASA pronta per la Luna: ecco il video dell’accensione del razzo più potente mai costruito


La NASA ha completato un test di richiamo per quanto concerne il razzo Space Launch System a Promontory, Utah. Una fase propedeutica alla procedura per la missione Artemide che porterà ancora una volta sulla Luna gli americani nel 2024. Sorella gemella di Apollo, Artemis, Artemide, è la dea greca della Luna e della caccia. Ma sarà anche il volto della prossima missione della Nasa, chiamata proprio Artemis, che vedrà per la prima volta nella storia una donna mettere piede sulla superficie del nostro satellite. E l’Agenzia spaziale americana ha diffuso qualche tempo fa il simbolo della missione in più colori.

NASA: ecco il video del razzo più potente mai realizzato

La missione Artemis, la divinità gemella di Apollo, il dio del Sole che ha dato il nome alle missioni lunari che 50 anni fa portarono il primo uomo sulla Luna, nasce con l’obbiettivo di riuscire a portare la prima donna sul nostro satellite entro il 2024. L’allunaggio dei due astronauti (un uomo e una donna, appunto), secondo le informazioni diffuse dalla Nasa, sarà previsto nel polo Sud lunare, dove nessun essere umano è mai stato finora.

 

Tutte le procedure propedeutiche al lancio stanno venendo realizzate dalla NASA. Nel video di oggi ecco la prima accensione del nuovo razzo che porterà appunto gli astronauti sulla Luna. Un razzo particolare perché condotto con nuovi materiali e processi che possono essere utilizzati per i booster della NASA Space Launch System (SLS). La NASA e Northrop Grumman, l’appaltatore principale dei booster SLS, utilizzeranno i dati del test per valutare le prestazioni del motore utilizzando potenziali nuovi materiali e processi per le missioni Artemis.

In questo caso i booster SLS sono i più grandi e potenti mai costruiti per il volo. I due booster sul razzo forniscono oltre il 75% della spinta necessaria per lanciare le future missioni nello spazio profondo della NASA attraverso il programma lunare Artemis. Ecco che per poco più di due minuti – la stessa quantità di tempo in cui i booster alimentano il razzo SLS durante il decollo e il volo per ogni missione Artemis – il booster di supporto al volo a cinque segmenti ha sparato nel deserto dello Utah, più di 3 milioni di libbre di spinta. La NASA e Northrop Grumman hanno già completato tre test motori di sviluppo e due test motori di qualificazione.

Nello specifico il test risportato dal video e denominato Flight Support Booster-1 (FSB-1), si basa su test precedenti con l’introduzione di ingredienti come propellenti da nuovi fornitori per i booster sui razzi SLS che dovranno supportare i voli dopo Artemis III.

“Con la missione Artemis”, continua la NASA, “vedremo la prima donna e il prossimo uomo arrivare sulla superficie della Luna. Come portatrice di torcia, sia letteralmente e sia simbolicamente, Artemis ci farà luce su Marte”. Infatti, per l’Agenzia spaziale americana, la Luna non sarà un punto di arrivo, bensì di partenza. Sarà infatti un’occasione nella quale verranno testate le tecnologie e una palestra per gli astronauti, prima di poter partire alla conquista del pianeta rosso.



Vai all’articolo Originale!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X