Google aggiunge 28 dispositivi al supporto per la realtà aumentata


Al giorno d’oggi, non c’è bisogno di acquistare un telefono con hardware specializzato per goderti le applicazioni in realtà aumentata su Android. Gli smartphone moderni, anche quelli di fascia media, sono dotati dell’hardware necessario per gestire l’AR.

Tutto ciò di cui un dispositivo ha davvero bisogno in questi giorni è una fotocamera RGB, un accelerometro ed un giroscopio. Google ha disaccoppiato tutti i componenti software relativi all’AR da Android stesso in Google Play Services per AR, precedentemente chiamato ARCore, un’app disponibile su Google Play Store e che fornisce un SDK agli sviluppatori per creare esperienze AR nelle proprie app.

Google Play Services per AR viene automaticamente inviato ai nuovi dispositivi una volta che Google li inserisce nella whitelist nel Play Store. Questo sistema garantisce che solo i dispositivi con sensori calibrati correttamente dall’OEM possono scaricare ed utilizzare app abilitate per ARCore. Dall’ultima volta, 28 nuovi dispositivi sono stati aggiunti all’elenco di Google.

AR Core

  • Fujitsu F-51A
  • Google Pixel 4a
  • LG Q92
  • LG style3
  • LG Stylo 6
  • LG Velvet 5G
  • Motorola Moto G8 Power Lite
  • Motorola Moto G Pro
  • OPPO A52
  • OPPO A72
  • OPPO A92
  • OPPO A92s
  • OPPO Reno 3A
  • Realme X50 Pro
  • Realme X50t 5G
  • Samsung Galaxy A20
  • Samsung Galaxy A20s
  • Samsung Galaxy A30s
  • Samsung Galaxy M31s
  • Samsung Galaxy Z Flip 5G
  • Sharp AQUOS R5G
  • Vivo iQOO 3 4G
  • Vivo X50
  • Vivo X50 Pro
  • Xiaomi Mi 9 Lite
  • Xiaomi Mi 10 Lite (Zoom Edition)
  • Xiaomi Mi Note 10
  • Xiaomi Redmi K30 Pro

 



Vai all’articolo originale!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X