Conte, app non svelerà identità utente – Tlc


(ANSA) – ROMA, 30 APR – L’app Immuni “non raccoglierà nessun
dato di geolocalizzazione degli utenti. L’applicazione potrà
essere scaricata gratuitamente e volontariamente e utilizzerà
codici che non permetteranno di risalire all’identità
dell’utente”. Lo dice il premier Giuseppe Conte nell’informativa
al Senato, aggiungendo che il Parlamento potrà apportare
modifiche in sede di riconversione in legge del dl Bonafede.
   
“Si prevede che il titolare del trattamento sia il ministero
della salute e che l’attività sia limitata al tracciamento
effettuato tramite l’utilizzo di un’app istallata su base
volontaria e destinata alla registrazione dei soli contatti tra
soggetti che l’abbiano scaricata. È anche introdotta una
disciplina puntuale, che potrà essere ulteriormente integrata
dal ministero, volta a garantire un livello di sicurezza
adeguato ai rischi per i diritti e le libertà degli interessati.
   
La piattaforma dovrà operare nel nostro territorio nazionale e
dovrà essere affidata ad amministrazioni pubbliche o società a
totale partecipazione pubblica”.
   
“Ieri il Governo, all’esito del Consiglio dei ministri, ha
adottato un decreto-legge che tra le altre cose contiene anche
una copertura normativa di rango primario alle procedure di
tracciamento dei contatti con funzioni di monitoraggio del virus
– aggiunge Conte – Il corpus di disposizioni, su cui il
Parlamento potrà intervenire in sede di conversione in legge del
decreto, ha lo scopo di chiarire e rafforzare la disciplina del
particolare trattamento dei dati, in coerenza con quanto ha
precisato il Comitato europeo per la protezione dei dati
personali e recependo le raccomandazioni emanate dalla
Commissione europea il 16 aprile 2020”, spiega ancora il
premier.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


X